LO STATUTO

Art. 1

E’ costituita in Frosinone l’Associazione Ciociara Allevatori Uccelli ( A.C.A.U.). Essa avrà durata illimitata, fino a  che vi  saranno  soci che  perseguiranno  il comune  scopo  per  cui viene fondata  l’Associazione stessa.

Art. 2

Essa non ha scopi commerciali o di lucro, ma si prefigge di incrementare ed infondere la passione per il canarino e per gli altri uccelli da gabbia e da  voliera, a scopo di svago,studio e quindi ricerca per la protezione e la  perpetuazione delle specie in natura. Sono ammessi a far parte  dell’Associazione Ciociara  Allevatori Uccelli,  tutti  gli allevatori di uccelli da  gabbia e   da voliera che ne facciano domanda   e  dichiarano  normalmente di accettare  e rispettare  in  tutti  i suoi articoli il presente Statuto.

Art. 3

l’Associazione Ciociara Allevatori Uccelli viene costituita  allo scopo di riunire e coordinare l’attività degli allevatori ed amatori di uccelli da gabbia e da voliera che, con onestà d’intenti e coscienzioso e paziente lavoro , oltre a soddisfare la loro gentile passione,  si propongono  di migliorare le razze allevate e, eventualmente, di creare nuove razze, nonché di prestarsi reciproca assistenza.

Art. 4

Altri scopi dell’ A.C.A.U.  sono  quelli di  facilitare ai soci, l’importazione o  lo  scambio,  pressoAssociazioni  consorelle,  Clubs  di  specializzazione  o  altre  organizzazioni  similari  in  Italia  e all’Estero, di  riproduttori  di  razze pregiate, al fine  di  rigenerare o perfezionare i propri ceppi di allevamento. L’Associazione non può distribuire, neppure in modo indiretto, utili o avanzi  di  gestione, fondi, riserve o capitale, salvo che la  destinazione o  la  distribuzione  non  siano  impostedalla legge. Le quote associative sono intrasmissibili e non rivalutabili.

Art. 5

La domanda di adesione all’Associazione, si intende accettata dopo l’approvazione della stessa da parte del Consiglio Direttivo.

Art. 6

L’ A.C.A.U.  annovera tra i propri iscritti  quattro categorie di soci:

SOCI ORDINARI, rappresentati dai soci allevatori

SOCI ALLIEVI, rappresentati dai soci minorenni

SOCI SIMPATIZZANTI, rappresentati dai soci non allevatori

SOCI ONORARI, rappresentati dai soci che risono particolarmente distinti per il bene dell'Associazione

I soci onorari , iscritti a vita o comunque fino a loro disdetta, sono esonerati dal versamento annuale della  quota associativa, mentre quelli allievi e simpatizzanti hanno diritto, su richiesta, ad uno sconto stabilito  in sede di Assemblea Generale.

Art. 7

Organi dell’Associazione sono:

L'Assemblea Generale

Il Consiglio Direttivo

Il Collegio dei Revisori dei Conti

Il Collegio dei Probiviri

Art. 8

L’Assemblea Generale ha il compito di indicare l’ordinamento e gli indirizzi dell’Associazione. Le sue deliberazioni vincolano tutti i soci.

Art. 9

Il Consiglio Direttivo ha il  compito di operare  per  la  realizzazione  delle  finalità  statutarie  e  dà esecuzione alle  delibere  dell’Assemblea Generale . Il Consiglio Direttivo è composto da tre a sette o più membri che  vengono  eletti dal  l’Assemblea Generale  dei  soci ordinari. Nel  proprio seno  il Consiglio Direttivo elegge il Presidente, il  Vice-Presidente  e il  Segretario. I  membri del Consiglio Direttivo restano in carica per  tre  anni e sono  rieleggibili più volte. Al  Presidente è data facoltà di Non versare la quota annuale di adesione all’Associazione. Il Consigli Direttivo  decade  o per  fine naturale del mandato o per dimissioni del solo Presidente o di almeno tre dei componenti.

Art. 10

Il Collegio dei Revisori dei Conti ha il  compito di  vigilare sulla  corretta  amministrazione  della Associazione. Esso è composto da tre membri eletti dall’Assemblea Generale.

Art. 11

Il Collegio dei Probiviri ha il compito di pronunciarsi sulle  controversie  tra l’Associazione e soci. Esso è composto da  tre membri scelti  preferibilmente fra  magistrati o  nel campo forense. In ogni caso i probiviri non devono far parte né dell’Associazione né di altre Associazioni Federali.

Art. 12

Almeno una volta l’anno i soci si riuniscono in Assemblea Generale. Le adunanze sono valide in prima convocazione, quando sia presente la metà più uno dei soci. In seconda convocazione la validità si avrà  qualunque sia il numero dei  soci presenti. I soci che, per  motivi  indipendenti dalla propria  volontà, non possono partecipare alle riunioni dell’Assemblea, possono essere rappresentati in delega,la quale è valida a tutti gli effetti. Ciascun  socio ha un solo voto e non può avere più di una delega. I soci che non partecipano per tre volte consecutive, senza giustificato motivo, saranno dichiarati dimissionari. L’assemblea è convocata a mezzo lettera raccomandata che deve pervenire al domicilio dei soci almeno cinque giorni prima di quello fissato per l’Assemblea. In ogni caso il Presidente   o chi per esso, deve accertarsi che tutti i soci siano al corrente dell’Assemblea. Delle delibere assembleari è redatto verbale,sottoscritto dal Presidente e dal Segretario; i verbali sono conservati presso   la sede sociale e ciascun socio può prenderne visione.  Hanno diritto al voto i soli soci ordinari.  In adeguamento alle moderne tecnologie,  il socio delegato può  esprimere il  suo parere  sui punti  all’ ordine del giorno, mediante fax , e-mail o video-conferenza. In quest’ultimo caso il socio è ritenuto presente a tutti gli effetti. Questo ovviamente sarà possibile solo in caso di assemblee con ordine del giorno dettagliato. Per partecipare nel modo specificato il socio deve inviare un'apposita richiesta che deve pervenire almeno cinque giorni prima della data fissata per l'assemblea , alla segreteria e questa deve darne conferma al socio stesso. Nel caso invece, all’ordine del giorno vi siano delle decisioni da prendere direttamente in Assemblea, dopo discussione, il socio non presente se non ha la possibilità di partecipare in video-conferenza, deve necessariamente essere rappresentato per delega pur potendo esprimere per iscritto il suo parere sugli altri punti dell’ordine del giorno.

Art. 13

Il Presidente è Capo dell’Associazione e la rappresenta legalmente. In caso di sua assenza subentra  nei doveri e nei diritti il Vice-Presidente, quindi il Segretario o altro membro del Direttivo designato dal Presidente per iscritto. Il Presidente ha facoltà di riunire i soci in assemblea , che presiede,  ogni qualvolta lo ritenga necessario.

Art. 14

Funzioni preminenti del Presidente o di chi ne fa le veci, sono quelle di:

FARE OSSERVARE IL PRESENTE STATUTO

DARE VALORE ALLE DELIBERAZIONI DELL'ASSEMBLEA DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI CUI E' CAPO

Art. 15

Prima dell’inizio delle cove i soci devono, tramite la segreteria dell’Associazione, prenotare gli anellini al loro presupposto fabbisogno annuale, nei termini stabiliti dalla F.O.I. (Federazione Ornicoltori Italiani) a cui questa Associazione aderisce.

Art. 16

L’Associazione  Ciociara  Allevatori Uccelli   si propone tra i  compiti  primari, di  organizzare  una Mostra ornitologica.  Tutti i soci devono impegnarsi per la perfetta riuscita di detta manifestazione.

Art. 17

L’A.C.A.U. provvede a facilitare la partecipazione dei soci all’esposizione di mostre Italiane o estere.

Art. 18

Il Consiglio Direttivo, a suo insindacabile giudizio , può espellere dall’Associazione il socio che si Dimostri elemento disgregatore e perturbatore della concordia sociale, oppure  che  compia  atti che possono menomare la dignità e la serietà dell’Associazione e dei singoli soci. Ogni socio può segnalare casi al Consiglio Direttivo.

Art. 19

L’eventuale aggiunta di nuovi articoli, atta all’adeguamento moderno dell’Associazione, può essere effettuata su deliberazione dell’Assemblea plenaria.

Art. 20

Organo ufficiale d’informazione è il sito: www.acau.it che oltre a pubblicare pagine con consigli e tecniche d’allevamento , per tutti i visitatori, riserva pagine protette da  password, riservate  ai soci, nelle quali vengono pubblicati comunicati, informazioni e quant’altro di utilità per la vita associativa.

Art. 21

L’eventuale aggiunta di nuovi articoli, atta all’adeguamento moderno dell’Associazione, può essere effettuata su deliberazione dell’Assemblea plenaria.

Art. 22

L’Associazione elegge il suo domicilio legale presso la residenza del Presidente in carica o di  una Sede sociale, ove disponibile. Alla data attuale la sede sociale è a Frosinone in Viale Mazzini ,22.

Art. 23

La quota sociale viene fissata annualmente dal Consiglio Direttivo.

Art. 24

L’Associazione può promuovere la nascita di Clubs di specializzazione, in conformità con le disposizioni F.O.I., con cui organizzare esposizioni congiuntamente.

Art. 25

L’Associazione può unirsi in gemellaggio con altre Associazioni naturalistiche o di volontariato e con esse partecipare alla realizzazione di progetti in comune.

Art. 26

I bilanci consuntivo e preventivo sono depositati presso la sede sociale almeno cinque giorni prima di quello fissato per l’Assemblea che li esamina ed approva, ciascun socio può prenderne visione.

Art. 27

In caso di scioglimento, per qualsiasi causa, dell’Associazione, il patrimonio sociale verrà devoluto ad altra Associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma  190, della  legge 23  dicembre  1996, n. 662,  e  salva  diversa  destinazione  Imposta dalla legge. 

Copyright(c) 2017 – ASSOCIAZIONE CIOCIARA ALLEVATORI UCCELLI. Tutti i diritti riservati.
info@acau.it